A voi decidere. Se visitare l’Estonia in primavera, quando tutto si trasforma in un giardino fiorito; in estate per godervi il caldo e le spiagge; in autunno per ammirare i mille colori del foliage. O naturalmente in inverno per godervi la neve e i luccicanti mercatini di Natale. Noi vi promettiamo che qualunque stagione sceglierete, vi farà venire voglia si scoprire anche le altre. Quinta inclusa.

A cavallo tra l’inverno e la primavera, nel Parco Nazionale di Soomaa, la neve si scioglie così velocemente che l’intera area (175 chilometri quadrati) si trasforma in un lago la cui profondità arriva anche a cinque metri. È la cosiddetta quinta stagione, quella delle alluvioni: non per nulla, Soomaa significa terra di paludi.