Con 3,800 chilometri di linea costiera e 1,521 isole, l'Estonia è ampiamente lambita dal mare. E dove c'è mare, c'è pesce. E dove c'è pesce... c'è sempre un ristorantino con vista sulle onde, un tavolo imbandito, e uno chef pronto a viziarvi! Naturalmente potrete anche acquistare, impacchettare e portare a casa: troverete un’ampia gamma di pesce salato come l’aringa del Baltico e il persico, nonché pesce affumicato di tutti i tipi, inclusa l’anguilla. Non abbiate timore di usare le mani, staccare la polpa con le dita dalle strette lische del pesce è prassi comune ed è anche l'unico modo per portare a termine il compito. 

Se desiderate provare li lato raffinato della cucina costiera estone, allora sappiate che sempre più chef di prima classe hanno ceduto al richiamo delle sirene e si sono rifugiati sul lungomare. Ecco perché nella classifica annuale dei cinquanta migliori ristoranti estoni, compaiono sempre nomi come OKO, a Kaberneeme, Alexander, sull'isola di Muhu, Villa Mary e Noa a Viimsi, Wicca a Laulasmaa, MerMer sulla penisola di Juminda e Ruhe a Jõelähtme. Luoghi dove non solo si mangia più che bene, ma dove i piatti sono serviti in ambienti eleganti e arredati in stile piacevolmente marinaresco.