A Tallinnun banchetto gourmet di cinque portate può costare la metà rispetto ad altre capitali europee ed i piatti medievali sono qualcosa di veramente memorabile. Avete mai provato l’arrosto di orso?

Nei menu dei ristoranti fanno la loro apparizione anche la carne di cinghiale, quella di cervo e di daino, sia arrosto che come paté o insaccati.

Gli amanti della birra potranno gustare un’ampia gamma di birre di malto e di segale.

La cucina tradizionale estone è principalmente basata sulla carne di maiale, le patate e diversi ortaggi. Le tradizioni culinarie comuni e raffinate sono storicamente influenzate dai tedeschi 

che hanno governato il Paese per molti secoli. La cucina estone è storicamente piuttosto limitata: i suoi ingredienti tipici sono il pane nero, il maiale, pesce, zuppa di verza, patate, verdure e vari prodotti caseari.

Comunque al giorno d’oggi, la cucina raffinata estone si è imposta insieme allo stile culinario fusion, con l’influenza di molte cucine straniere, conquistando, giorno dopo giorno, sempre più persone che amano la buona cucina.

Durante il vostro soggiorno, dovete provare qualcuno dei piatti tradizionali estoni, per esempio il Silgusoust (spratto o papalina del Baltico con panna e pancetta), i Mulgikapsad (carne di maiale con crauti e patate bollite), il Verivorst (sanguinaccio con orzo), il Sült (carne di maiale in gelatina) o il suitsulõhe (salmone affumicato).

Kissell (un dolce fatto di succo o latte al gusto di fragole o altre bacche), dolce di rabarbaro e kama sono alcuni tra i dessert estoni più popolari.

Va sicuramente assaggiata anche la popolare bevanda Kali (il gusto è un incrocio tra birra e cola, ma analcolica).