Fare fotografie è un’ottima maniera per prolungare la vostra vacanza: portandone un pezzo con voi, ne rivivrete senza fine i momenti più felici.

L’Estonia vi offrirà sorprendenti opportunità di scattare magnifiche foto, sia che veniate in vacanza o per lavoro. Distanze brevi, una natura incontaminata e una flora e fauna rare rendono l’Estonia una meta di sogno per i fotografi della natura e non. Moderne architetture a ridosso di edifici medievali e resti del periodo sovietico vi regaleranno altre interessanti possibilità.

Potrete fotografare quasi dappertutto. In caso non sia consentito, troverete un segnale di divieto. La maggior parte dei musei permettono di fotografare senza flash e lo stesso vale per i ristoranti. Se volete fotografare le persone, sarà un gesto educato chiedere il permesso.

Potrete sviluppare le vostre foto, caricare immagini in rete o trasferirle su CD in molti negozi di fotografia nelle città estoni.

4 soggetti da fotografare in Estonia:

  • Le foreste: creano un’atmosfera unica e, se siete silenziosi e rapidi, riuscirete ad immortalare cinghiali, aquile e altri animali in libertà nel loro habitat naturale.
  • Le spiagge e le isole: la lunga costa incontaminata dell’Estonia e le sue oltre 1.500 isole offrono fantastiche opportunità di scattare foto uniche.
  • Le strade di ghiaccio: i vostri amici vi crederebbero se gli raccontaste che gli estoni costruiscono strade sul mare ghiacciato in inverno? Fotografatevi mentre guidate sul mare e dimostrategli che è possibile! Ci sono anche i dovuti segnali stradali e, se non prestate attenzione e guidate sulla corsia delle navi, potreste far affondare la vostra macchina!
  • I costumi folcloristici: gli estoni cantano e ballano molto. Ci sono centinaia di diversi costumi folcloristici da fotografare e perché no, indossare! Partecipate ad una manifestazione folcloristica e divertitevi a scattare foto ai locali in costume.

Tutte le ragioni per cui i fotografi naturalisti dovrebbero visitare l’Estonia:

Durante la vostra “caccia senza sangue” potrete probabilmente incontrare:

  • 36 specie di orchidea selvaggia.
  • Stormi di edredoni di Steller nelle zone dove trascorrono l’inverno.
  • 8 specie di picchi.
  • Foreste di pini – habitat ideali per le civette uraliche e pigmee.
  • Cicogne nere, francolini di monte, galli cedroni e schiaccianoci.
  • Orsi bruni, lupi, linci, castori europei, scoiattoli volanti.
  • Un meraviglioso sistema incontaminato di habitat acquitrinosi, spazi magici immersi nel silenzio.
  • Gruppi enormi di uccelli acquatici migratori dall’artico.
  • Il “raduno internazionale delle gru”, un’esperienza indimenticabile.