Un paradiso per amanti di uccelli e animali

Il piccolo territorio dell’Estonia nasconde molte meraviglie. L’Estonia è transitata da molti uccelli migratori artici e i suoi molti acquitrini sono ideali per la sosta e la nidificazione. L’Estonia è un vero paradiso per gli amanti del birdwatching; una delle aree più importanti della via migratoria è proprio il Parco nazionale di Matsalu.

La ridotta popolazione e le antiche foreste del nostro paese offrono spazi vitali enormi anche per i mammiferi. La densità dei grandi predatori (lince, orso e lupo) è veramente sorprendente.

Pascoli che vantano una quantità di specie da primato, innumerevoli paludi e un paesaggio incantevole

I nostri pascoli boscosi detengono il primato mondiale per la diversità delle specie: ben 76 specie per m2. L’Estonia rappresenta il confine dell’area di diffusione di molte piante, sia retaggio dell’era glaciale sia di nuova formazione.

Simbolo della natura estone sono le scogliere di pietra calcarea

una parte del klint baltico che si estende per 1.200 chilometri. Nelle vicinanze del klint dell’Estonia settentrionale si trovano molte rapide e cascate. In inverno, le sculture di ghiaccio che si formano dalle cascate attirano molti fotografi naturalisti. L’abbondanza di fossili lungo la costa calcarea è sorprendente e ha grande incidenza soprattutto nell’Estonia occidentale.

Il ghiaccio continentale è stato il più importante scultore dei paesaggi estoni. Le tracce dell’era glaciale possono essere osservate nell’Estonia settentrionale, nelle morene della zona di Vooremaa e nelle colline dell’Estonia meridionale. Questi luoghi sono spesso legati a fiabe e leggende misteriose.

L’Estonia è terza al mondo per numero di paludi, dopo il Canada e la Finlandia. 

Nelle misteriose paludi estoni, impreziosite da pittoreschi laghi, potrete raccogliere e gustare il lampone di palude e il mirtillo rosso.

Crateri meteoritici unici e la ’quinta stagione’

L’Estonia ha una delle maggiori concentrazioni di crateri meteoritici al mondo: ne conta ben sei. Il cratere recente, più grande in Europa, è situato a Kaali sull’isola di Saaremaa. Il più grande cratere meteoritico estone, Neugrund, può essere raggiunto solo per vie subacquee.

Il disgelo primaverile e le pesanti piogge inondano vaste aree attorno ai fiumi creando la cosidetta “quinta stagione”. È il periodo giusto per visitare il  Parco nazionale di Soomaa, dove è possibile girare in canoa non solo nella foresta o per le strade, ma persino nei cortili delle case!

Paludi e scogliere calcaree, animali selvatici e uccelli marini, crateri meteoritici e la quinta stagione… l’Estonia offre innumerevoli meraviglie da scoprire, tutte uniche!