Rakvere è la quinta città estone per dimensione, ed è posizionata 20 chilometri a sud del Golfo di Finlandia.

Le Cronache di Enrico di Livonia (Heinrici Cronicon Lyvoniae), il più antico documento scritto sulla storia di questa regione - la Livonia corrispondeva alle attuali Estonia e Lettonia - dal 1180 al 1227, include una descrizione di un antico castello di legno posizionato su una collina nei pressi della città. Quello stesso castello, pesantemente danneggiato durante la guerra di Livonia, fu trasformato successivamente in una possente struttura in pietra ed è tutt'ora l'attrazione principale di Rakvere. Qui potrete pranzare assaporando piatti medievali, aggirarvi tra le antiche armature e avventurarvi nelle terrificanti sale dove un tempo venivano torturati i prigionieri. E se avete una buona mira, potrete anche mettere alla prova le vostre capacità di arcieri. 

Nei pressi del castello un altro simbolo della città: un toro. Anche se a dire il vero, gli abitanti di Rakvere lo descrivono come un uro (un grande bovino estinto, diffuso originariamente in Europa) o "Tarvas", una statua scolpita dallo scultore estone Tauno Kangro. Lunga sette metri e alta quattro, pesa la bellezza di sette tonnellate. Tarvas è considerato il più grande monumento dedicato a un animale dei Paesi Baltici.

Ma Rakvere non è solo fatta di storia, bensì anche di una vivace attitudine contemporanea. Il primo festival di musica punk in Estonia si tenne proprio qui, e sempre qui si tiene in dicembre, dal 1996, il noto "Green Christmas", evento internazionale di musica rock. Dal 1994 Rakvere è anche sede di una biennale internazionale del teatro nota come Baltoscandal, che richiama stuoli di artisti e appassionati.

La piazza della città è tra le più moderne di tutta l'Estonia, e stesso dicasi del suo nuovo spa-hotel Aqua. 

Rakvere è una piccola città, ma proprio per questo in un solo giorno potrete dilettarvi con un'infinità di cose: da un rilassante pomeriggio in una spa a una camminata dal sapore medievale, da uno spettacolo teatrale a un drink con sottofondo jazz in uno dei caffè del centro.