L’EXPO è una mostra internazionale che ha luogo ogni cinque anni in diverse città in tutto il mondo e mostra il progresso realizzato dai paesi partecipanti.

Quattordici voci erano presentate al concetto, la competizione tra architettura e interior design per il padiglione estone all’EXPO 2015.

SECONDO Martin Hirvoja, membro dell’Enterprise Estonia (EAS), l’organizzazione responsabile dell’organizzazione della competizione di design, “Gallery of ___” è stato dchiarato vincitore dal voto unanime della giuria. “Il fatto che la giuria, composta da architetti, designer e altri specialisti nei loro rispettivi settori, hanno deciso di votare unanimemente a favore di , “Gallery of ___”, è pressochè senza precedenti e dimostra quanto il progetto sia ben progettato”, ha affermato Hirvoja.

“La “Gallery” rappresenterà Estonia come un paese del Nord, un paese ancora caloroso – un luogo democratico e aperto. Costruita in legno, così abbondante in Estonia, lo spazio della “Gallery” è utilizzato in maniera invitante e non c’è un singolo punto d’entrata dove le persone debbano stare in fila per entrare – al contrario, è aperta su tre lati dove i visitatori possono seguire un percorso a loro scelta per scoprire la fiera. Sensazionale è inoltre il fatto che si tratta di una green solution, dato che i pixel in legno secondo il concept possono poi essere riportati in Estonia individualmente o raggruppati e riutilizzati nelle aree giochi per bambini per costruire altalene, per esempio,” ha aggiunto Hirvoja.

Anche Ott Kadarik, uno dei partner di Kadarik & Tüür, ha enfatizzato la natura dinamica del padiglione estone. “Estonia è un luogo aperto e vitale in cma all’Europa. Ciò viene sostenuto dal nostro concept per il padiglione – significa che siamo in continuo progresso e sviluppo. Sarà uno spazio accogliente, multifunzionale e interattivo, invece che statico – avvincenti cambiamenti aventi luogo in Estonia durante l’esposizione verranno proiettati tramite “Gallery of ___” ai suoi visitatori internazionali” ha spiegato Kadarik.

“I visitatori possono assaporare l’alta qualità degli alimenti biologici estoni, che rappresentano l’equa fusione tradizionale e nordica, e allo stesso tempo guardare immagini live di animali che girovagano liberamente nella natura estone, trasmesse via webcam. I visitatori hanno occasione di condividere  le loro impresioni ed emozioni  su Skype o altri social media tramite supporti messi a disposizione nella gallery, raggiungendo così un’impressione più personale di Estonia. Due mega schermi LED verranno installati su ogni lato del padiglione, dove i visitatori potranno esporre i loro nomi tramite l’applicazione “Gallery of You”, incitandoli a farsi delle foto e condividerle sui social media. Ci saranno altalene per i più piccoli, rendendo la galleria family-friendly oltre che spazio per il relax. Il padiglione ospiterà anche concerti, eventi di moda e culturali”, ha aggiunto Kadarik.

Dal punto di vista architettonico, il progetto coinvolge 100 moduli unici in legno, facilmente trasportabili. Di questi, 52 moduli danno luogo al padiglione stesso mentre i restanti saranno utilizzati per preentare Estonia in altri eventi regionali legati all’EXPO in Italia.

“Gallery of ___” si distinguerà anche per alcuni interessanti aspetti tecnologici, come è ovvio per un paese orgoglioso delle sue soluzioni lungimiranti. Dato che l’energia sarà uno dei temi fondamentali dell’ EXPO 2015, i visitatori del padiglione estone possono prendere parte alla produzione dell’elettricità oscillando sulle “altalene generatrici di energia”, collegate a generatori di energia e sensori di dati. Ogni altalena è collegata a una macchina fotografica che catturerà in una fotografia l’immagine di chi in quel momento è sull’altalena quando meno se lo aspetta – la foto può in seguito essere stampata, insieme alle informazioni riguardanti la quantità d energia prodotta.

Alcune stanze avranno il soffitto ricoperto interamente da schermi ad alta risoluzione, che trasmetteranno varie scene (alcune live) da Estonia – da animali selvaggi in natura a una cucina al lavoro in uno dei migliori ristoranti del paese – così da permettere ai visitatori di sperimentare una connessione diretta con Estonia.

Il padiglione sarà inoltre coperto da rete wi-fi e avrà la sua app per smartphone. L’app offrirà informazioni generali e fatti, così come anche scene sorprendenti di Estonia; può avere la funzione di ordinazione di cibo del padiglione ( posizionerà il visitatore) e mostrerà ricette estoni; elencherà tutti gli event in programma nel padiglione ecc.

Secondo Hirvoja, è difficile sovrastimare l’importanza dell’EXPO 2015 per Estonia. “E’ uno degli eventi internazionali dove tutti i paesi possono partecipare senza alcun prerequisito e indipendentemente dalla grandezza. Estonia manca ancora di una chiara identità e immagine nel mondo, in confronto ai paesi scandinavi, per esempio. Non possiamo competere con paesi più grandi nelle risorse economiche o in potenza militare, ma possiamo ancora ottenere un forte risultato nel mondo se riusciamo a rappresentare la nostra immagine astutamente. Dunque, l’EXPO è importante per il “brand Estonia”, che a turno è cruciale da una parte per attirare più turisti e investimenti stranieri nel paese, e dall’altra parte per aumentare le esportazioni estoni” ha concluso Hirvoja.