Al contrario di ciò che si pensa comunemente, l’Estonia è un’ottima destinazione in cui trascorrere anche le vacanze estive e i primi mesi autunnali. Gli amanti delle vacanze all’insegna del relax non possono perdersi la sabbia dorata delle spiagge lambite dal mar Baltico, così come gli hotel e i centri benessere, studiati per garantire il massimo comfort ai turisti. La vacanza in questi luoghi si completa con il folclore estone che accompagna gli ultimi raggi di sole celebrando l’inizio dell’autunno con festival e manifestazioni culturali.

Il tour alla scoperta delle più belle destinazioni balneari dell’Estonia non può che partire da Pärnu, soprannominata la “capitale estiva dell’Estonia” e situata lungo la costa sud occidentale del paese. Famosa per le estese spiagge bianche, le acque limpide e una vita notturna movimentata, Pärnu attrae turisti provenienti da ogni parte del mondo ogni anno. La città offre svaghi e divertimenti di ogni genere: dalle numerose discoteche e locali notturni per i più giovani ai luna park, dai festival musicali alle suggestive passeggiate in riva al mare, ideali per trascorrere una piacevole serata in famiglia. Vasta è anche la scelta di sport acquatici che possono praticare i visitatori più dinamici mentre, chi desidera una pausa da stress e tensioni, non può perdere l’occasione di rigenerare corpo e mente in uno dei tanti centri wellness & Spa della città. I viaggiatori alternativi troveranno soluzioni ecomiche e confortevoli presso una delle numerose guest house mentre gli appassionati di storia e cultura scopriranno le tracce della cultura anseatica nell’affascinante architettura di Pärnu. Ogni turista ed ogni desiderio trovano qui il loro spazio di espressione.

Il nostro viaggio prosegue a nord ovest verso la romantica Haapsalu, conosciuta con il nome di “Venezia del Nord”. La tranquilla cittadina medievale, affacciata sul mare, è rinomata per i numerosi hotel termali e le Spa specializzate in trattamenti con fanghi.

Durante i mesi estivi, la estesa spiaggia bianca, le strette vie e le armoniose costruzioni in legno di Haapsalu regalano momenti di pace e spensieratezza. La città vecchia, la parte più antica, è ricca di leggende medievali tutte da scoprire, come quella del fantasma della Dama Bianca che abita il Castello di Haapsalu, il quale in estate e in autunno ospita eventi e festival musicali.

Tra le destinazioni cult, non possiamo non citare le isole estoni. Sono più di 1500 e offrono una diversità paesaggistica sorprendente, con coste frastagliate e ampie spiagge dorate. Le più importanti a livello balneare sono Hiiumaa island e Ruhnu Island. Hiiumaa, la seconda isola più grande dell’Estonia, formatasi in seguito all’esplosione di un meteorite, è nota per i numerosi fari disseminati lungo la sua costa, per la natura incontaminata e le distese sabbiose. E’ la destinazione più pittoresca dell’Estonia dove i turisti sono accolti dal sorriso e dall’umorismo degli abitanti, testimoni di un ricco bagaglio storico e culturale da regalare ad ogni visitatore. Ruhnu è l’isola più a sud dell’Estonia, è situata nel Golfo di Riga ed è soprannominata “Perla del Baltico”. Questo affascinante lembo di terra è ben noto ai bagnanti e agli escursionisti per i suoi lidi come la spiaggia Limo, la cui sabbia produce un suono che sembra un canto quando mossa dal vento. Ruhnu lascia a bocca aperta anche gli appassionati di storia: l’isola ospita la più antica costruzione in legno di tutta l’Estonia, la ‘Ruhnu’s Wooden Church’, costruita nel 1644.

La caratteristica di queste vere e proprie gemme, custodite lungo le coste estoni, è l’atmosfera  che vi si respira, in grado di  trasformare ogni vacanza in un perfetto mix tra cultura, storia, relax, tradizione e divertimento.