Prendetevi il tempo per ascoltare e fare pratica prima di partire, gli estoni sapranno sicuramente apprezzarlo.

Espressioni utili in lingua estone:

  • Tere! – Salve!
  • Aitäh! – Grazie!
  • Palun! – Per favore! Prego!
  • Ma armastan sind – Ti amo
  • Sa oled väga ilus – Sei molto bello/a
  • Kus on… – Dov’è…
  • Kui palju… - Quanto/i/a/e …
  • Üks kohv, palun – Un caffè, per favore

Vocali estoni

L’estone è una delle lingue europee in cui si hanno più vocali. Una lunga fila di vocali può formare una parola con l’aggiunta di poche consonanti. Le vocali õ, ä, ö, ü sono una novità per la maggior parte degli stranieri.

Scioglilingua

  • Jäääär (‘bordo del ghiaccio’)
  • Õueala (‘cortile’)
  • Kõueöö (‘notte di tuono’)
  • Puuõõnsus (‘incavo dell’albero’)
  • Töö-öö (‘notte di lavoro’)

Come fa un estone a capire che siete stranieri anche se vi impegnate al massimo? Dalla pronuncia della lettera õ, difficilissima da riprodurre perfettamente per uno straniero,

  • Õ suona un po’ come la “o” nelle parole inglesi “lonely”, “cold” or “road” pronunciate in modo “rustico”.
  • Ä suona un po’ come la terza persona singolare del verbo essere “è”
  • Ö è simile al francese eau, come in “eau de cologne”.
  • Ü si pronuncia come la “u” lombarda, ad esempio nella parola “su”

Di che cosa è fatta la lingua estone?

L’estone differisce dalla maggior parte delle lingue parlate in Europa perché non appartiene al gruppo delle lingue indoeuropee. Fa parte della famiglia delle lingue ugro-finniche che include anche il finlandese e l’ungherese. Perciò la differenza con le lingue indoeuropee, (si tratti del tedesco, del russo, del francese, dell’inglese, ecc…) è tanto grande quanto la differenza, per esempio, tra inglese e turco.

I dialetti estoni si dividono in due gruppi, quelli del nord e quelli del sud, che sono di solito associati con le due più grandi città di queste regioni: Tallinn, la capitale, nel nord, e Tartu, la seconda città dell’Estonia, nel sud. In alcune zone del sud si parlano anche i dialetti di Seto e Võro, così propri da poter essere considerati come lingue. I dialetti parlati nel nord dell’Estonia presentano influenza svedese e finlandese, specialmente lungo la costa e nelle isole.

L’identità nazionale estone è strettamente legata alla sua lingua; è perciò naturale che gli estoni parlino estone. L’estone è usato come madre lingua da poco meno di 1.1 milioni di persone nel mondo.

Il 25% della popolazione dell’Estonia parla russo, soprattutto nella capitale Tallinn e nelle regioni a nord est del Paese (in città come Narva, Narva-Jõesuu, Kohtla-Järve).